venerdì 29 ottobre 2010

Lezione 1: fenomenologia del maschio: come si presenta, in che forma appare il Maschio nella nostra esistenza (6 CFU)

Lezione 1: fenomenologia del maschio: come si presenta, in che forma appare il Maschio nella nostra esistenza (6 CFU)

Abbozziamo una prima divisione in “tipi” maschili, ricordando ovviamente che vi sono maschi che rientrano in più categorie. È il caso, quindi, di utilizzare questa tipizzazione solo nel momento in cui si abbia già una conoscenza di base dell'oggetto in questione.
Ogni caratterizzazione si suddivide in descrizione del maschio e livello di pericolosità nel caso si voglia instaurare una relazione con il tipo in questione.
Il tirocinio di questo corso consisterà nell’individuazione della categoria di una serie di maschi che vi presenteremo a lezione.
Iniziamo dalle categorie facilmente individuabili anche da una principiante:

PORNO UOMO

Il porno uomo non è sicuramente una novità. Se nelle ultime decadi il porno uomo è stato rappresentato da personalità di spicco quali John Holmes e Rocco Siffredi, non mancano anche nel passato esempi lampanti di questo tipo di maschio. Fra tutti ricordiamo, ad inizio Novecento, Gabriele d’Annunzio, sul quale si narrano storie di grandi cucchi e costole tolte. Il porno uomo, in ogni epoca, presenta comunque caratteristiche comuni:
    1. Usa avere molte donne, che cerca di cambiare con una certa frequenza;
    2. Si atteggia a romantico, proferendo parole dolci e gesti gentili, ma è chiaro e facilmente comprensibile come il suo scopo unico sia l’atto sessuale in sé (è un uomo abbastanza furbo, che sa come far leva sui sentimenti della donna per portarla così nel suo giaciglio);
    3. È anche discretamente bravo nell’arte dell’addio: dopo la fatidica notte che egli tanto bramava, spesso lascia un biglietto (insegnamento dannunziano) pieno di parole poetiche ma poi scompare. Inutile cercarlo al cellulare, su facebook, o in altre maniere. È esperto nell’arte della fuga, e, a dirla tutta, lo fa con uno stile così raffinato da suscitare quasi l'ammirazione della società civile e della stessa vittima.
LIVELLO DI PERICOLO: 2. Imbattersi in questo esemplare di maschio non è particolarmente pericoloso. Il porno uomo è facilmente individuabile. Egli crede che la donna beva il suo falso romanticismo,ma la donna si accorge benissimo della sua intenzione di base, per cui non si farà troppe illusioni e, dopo la nottata, continuerà per la sua strada senza troppi problemi. In compenso il porno uomo può essere divertente ed usa essere abbastanza esperto e soddisfacente nell’arte dell’ammore.

ATTENZIONE: spesso potrete incontrare i cosiddetti PUF (porno uomini fasulli). Li potrete distinguere facilmente dal porno uomo perché, invece di passare subito all’azione, i PUF si atteggiano soltanto a porno-uomini, pavoneggiandosi e vantandosi delle loro prodezze sessuali a destra e a manca. Questi esemplari, più che pericolosi, potranno risultarvi deludenti in quanto “tutto fumo e niente arrosto”. Insomma, parlano molto ma nel momento non saranno capaci di dare una performance all’altezza delle storie che hanno raccontato.

Nessun commento:

Posta un commento

Hai trovato la lezione interessante? Hai suggerimenti sulla didattica? Scrivici!