mercoledì 27 aprile 2011

UN GRANDE QUESITO- intervento di una famosa docente del corso "comportamenti femminili",

Mi attacco oggi all’intervento-video della cara Camilla, che parlava di donne e si chiedeva il perché spesso gli uomini preferiscano donne senza un senso, superficiali, ma soprattutto APPICCICOSE, troppo GELOSE, POLEMICHE e LITIGIOSE, a donne che invece condividono con loro interessi, passioni e che sono indipendenti, materialmente o mentalmente che sia.
La questione è spinosissima, ci si può arrovellare per ore ed ore cercando di risolvere il quesito, ma spesso non si arriva mai ad una conclusione razionale. Perchè le donne migliori sono inesorabilmente single?. Sono belle, sono intelligenti, simpatiche, sanno affrontare qualsiasi tipo di conversazione, sono di ottima compagnia, sono indipendenti. Ma sono sole. Gli uomini non mancano certo, ma vanno e vengono, nessuno di loro si ferma, nessuno di loro sembra abbia il coraggio o la voglia di approfondire una personalità bella, forte ed indipendente. Per pigrizia? Oppure, per PAURA? E si che, la maggior parte di queste donne non ha grosse pretese, ha solo voglia di trovare un uomo che possa starle accanto, semplicemente e senza troppi problemi, senza troppe ansie. Hanno semplicemente bisogno di qualcuno che si assuma la responsabilità di dire: “ SI, ci sto io con te”. E’ una pretesa così utopica? Sembrerebbe di si. Gli uomini fuggono. Ma, allora, altra domanda viene spontanea, dove fuggiranno mai questi uomini?
Vanno da loro. Dalle stronze. O peggio, perché le stronze bene o male, hanno una loro personalità. Peggio. Vanno dalle “vuote”. Io ho ammirazione per il genere femminile, e si sa,però non posso negare che a volte mi son trovata ad aver vergogna di alcune donne che ho incontrato. Le “vuote” appunto. Sono quelle che vivono così, giusto perché così si fa, che non hanno interessi, che non sanno di cosa parlare o se lo sanno, son cose talmente noiose che farebbero addormentare anche uno che ha appena bevuto 12 caffè. Eppure gli uomini, quando fuggono, finiscono, in molti casi (ovviamente non in tutti) proprio LI’. Da loro, nelle loro braccia, nei loro letti, nelle loro (nulle) conversazioni. E tu li incontri , uomini che magari hai conosciuto o amato, dopo anni, mano nella mano con una di queste donne, e ti sembrano raggianti, molto di più di quando stavano con te. Allora ti scervelli, inizi a pensare, “ma allora è colpa mia”. Inizi a pensare che forse la conversazione non lo interessava, che magari in quei momenti in cui parlavate lui aveva in mente solo la camera da letto. Pensi anche che effettivamente avere interessi in comune è una cazzata, poi si creano rivalità, competitività, frustrazione. Meglio che lui si occupi di macchine e tecnologia e lei di rossetti e piastre per i capelli. Ne pensi di ogni, guardando il tuo ex maschio che guarda in maniera beota la sua donna. Donna che come minimo sarà anche quella che gli farà dei gran cazziatoni, che gli dirà un sacco su, che farà scenate di gelosa, cosa che tu hai sempre cercato di evitare, per non sentirti dire “ e che palle, voi donne sempre a polemizzare!!!”. Invece pensi, che forse, dovevi farli anche tu, i cazziatoni. Forse è un po’ sadico, e gli piacciono le ramanzine. Insomma, pensa che ti pensa alla fine capisci che tutte le cose che hai pensato son gran cazzate. Che ognuno farà la vita e gli incontri che si merita. A volte, quando non c’è una risposta plausibile bisogna essere fatalisti. Però il quesito ti rimane in testa: perché le donne più belle (in tutti i sensi) che conosco non trovano uno straccio di uomo che sia disposto a fermarsi? Perché tutti si fermano da altre parti, perdendosi davvero tantissimo divertimento e tantissima bellezza e tantissima felicità in più? E’ sadismo? E’ pigrizia? E’ paura?

Le ricerche continueranno finchè non riusciremo a fornirvi, mie care alunne e lettrici, una risposta per lo meno plausibile a questo grande quesito che, scommetto, ha toccato almeno una volta nella vita ognuna di voi. Aspetto quindi molti vostri commenti, per poterne discutere insieme.

Nessun commento:

Posta un commento

Hai trovato la lezione interessante? Hai suggerimenti sulla didattica? Scrivici!