venerdì 2 settembre 2011

L'incubo delle ex

Ebbene si, oggi affrontiamo il temutissimo discorso EX
Ogni uomo, a meno che per lui voi siate la prima (ma è spesso cosa difficile, e a volte non è neanche il massimo della vita doverlo istruire su tutto quel che riguarda relazioni, sesso ecc), ha avuto dei precedenti. Come ne avete sicuramente avuti voi, da cancellare o da ricordare con affetto, questo dipende. Il problema non è il passato amoroso in sé bensì come il vostro maschio, e anche voi, vi rapportate nel presente con questo passato. 
Quando è, insomma, che dobbiamo iniziare a preoccuparci del passato sentimentale del nostro uomo? E quanto dobbiamo dare importanza ai suoi racconti? Analizziamo i diversi casi in cui il maschio cita il suo passato sentimentale e cerchiamo di capire perché lo fa.

Caso 1: L’EGOCENTRICO: Codesto modello di uomo, con la copertura del “tenero romantico che non dimentica”, potrà spesso fare riferimento alla sua ex,soprattutto parlandovi di quanto ha fatto per lei, delle rose regalatele al compleanno, di quella volta che si è fatto duecento chilometri per vederla e così via. Il tutto per risultare ai vostri occhi l’uomo perfetto. Diciamolo, a queste tipologie di maschio, che la loro tecnica è, non solo fallimentare, ma anche pericolosa per loro. Perché elencando tutte le carinerie fatte in passato, la donna presente se le aspetterà tutte, dalla prima all’ultima. E se solo uno di questi romantici gesti non verrà eseguito, lo rinfaccerà al maschio per il resto della sua esistenza.

Caso 2: IL NOSTALGICO: Più pericoloso, parla della sua ex,ma con tono malinconico. E qui scatta il campanello d’allarme: c’è il rischio che il maschio sia ancora in qualche maniera legato alla sua ultima fiamma prima di voi. Esempi concreti. Vi trovate in un posto, il maschio si fa serio, “adotta” l’occhio vitreo- romantico-patetico, voi gli chiedete che succede. Inizialmente fa il restio, poi vi racconta che proprio in quel posto aveva conosciuto la sua ex. Oppure siete in un ristorante, andate in bagno e tornando lo vedete sospirare con aria sofferente da dandy in pensione: si, la cena in cui si è lasciato si era svolta proprio in quel ristorante. E voi vi sentirete pure in colpa per averlo portato lì in quel posto dove i suoi ricordi più dolorosi affiorano. LOL.

Caso 3: il COMPARATIVO. Questo maschio risulta fastidiosissimo. Egli infatti, non si sa per quale malsana intenzione sadica, ama confrontare voi e la sua/sue ex. In tutto. “Ah, si, vedi, Sali le scale partendo con il piede sinistro, proprio come faceva lei” oppure “Si, si tu sei stilosa, lei era più casual” oppure “Mangi il pollo, ah bene, a lei piaceva di più il vitello” e via così. A volte, nelle sue comparazioni, voi risultate vincente, altre invece sembra che vi stia comparando con un dio in terra. Non fate le offese, in questo caso, ma iniziate anche voi una sottilissima e dettagliatissima comparazione tra lui e il vostro ex uomo,incentrandovi soprattutto sulla sfera sessuale, quella di maggior interesse (e ansia) del maschio.

Caso 4: l’ARRABBIATO e DELUSO DALL’AMORE: È l’uomo che vi prende per una psicologa. E si sfoga, parlando malissimo della ex (dalla quale probabilmente è stato lasciato in malo modo). Parte con improperi, filippiche, monologhi il cui unico scopo è quello di autoconvincersi di non essere più preso della “stronza che mi ha fatto questo, quello, quello”. IL suo discorso si conclude con la patetica tesi che “io sono troppo deluso, non penso potrò più amare”. Si sa, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare e noi donne cediamo sempre agli occhioni lucidi e all’espressione corrucciata del maschio. L’ideale, invece, dopo queste pericolosissime parole che,adeguatamente parafrasate stanno a significare “Non è che non mi innamorerò più, è che son ancora innamorato di lei e certo non di te”, sarebbe finire il drink che si sta sorseggiando, alzarsi, girare i tacchi e scomparire. Lasciandogli il conto da pagare, è chiaro.

Caso 5: Il TROMBATORE SERIALE: Lui, di ex, ne ha avute ( a suo dire) così tante che non se le ricorda nemmeno. Se le è fatte tutte, magari ha spezzato il cuore di tutte, provocato fine di amicizie, litigi, uragani emotivi ecc, ma non gliene frega nulla. “L’importante è finire”, come dice Mina. Vi parlerà delle sue ex, come fosse un contadino che elenca tutte le verdure che coltiva, perché è questa più o meno l’importanza che ha dato alle sue ex e che, probabilmente allo stesso modo, darà a voi. Il trombatore seriale si bullerà moltissimo delle sue conquiste, rivelandovi anche particolari scottanti che a voi interessano più o meno come vi interessa la pubblicità del Tantum Verde. Ascoltate e sorridete, e passate anche una bella serata con lui, se vi va. Ma continuate a sorridere malignamente, perché prima o poi, è matematico, anche per questo tipo di maschio arriva la batosta. E anche bella forte.

Nessun commento:

Posta un commento

Hai trovato la lezione interessante? Hai suggerimenti sulla didattica? Scrivici!